18 agosto 2012

War has never been so much fun



Scopri di non stare poi così bene da solo quando l’ultima goccia di Jägermeister è andata giù e da bere ti rimane soltanto mezza becks da 66 aperta due giorni prima insieme a una bottiglia di cazzi tuoi stappata sette anni fa.
Tuttavia c’è di peggio. 
C’è Max Pezzali, per esempio.
   
                                                          
Ci sono orrori inenarrabili e cristiani con la erre moscia incapaci di dire "orrori inenarrabili" senza sembrare ridicoli, ci sono minatori sudafricani diventati tutt’uno con la terra che trivellavano e i libri di Ammaniti, esistono atrocità prive del privilegio di cronaca e guerre ignorate persino dalla colonna laterale di repubblica.it, come per esempio l’attuale conflitto dell’Ituri in Congo o le dispute per il controllo del terrazzo tra la mia gatta e quella del vicino.

Per non parlare dei grillini o dei blog awards di macchianera. 
Dio quanto mi stanno sul cazzo i grillini. Potreste metterli accanto a quelli della lega nord e riuscire a riconoscere le differenze soltanto comprando il prossimo numero della settimana enigmistica per andare a curiosare tra le soluzioni del numero precedente.
Potreste anche metterli accanto a quelli che elemosinano attenzioni virtuali e candidature o premi ai macchianera blog awards e fucilarli senza che nessuna persona assennata possa accusarvi di crudeltà.

"Uomo armato sequestra, sevizia e poi uccide tutti gli iscritti al forum di spinoza.it. Napolitano indice festa nazionale"

Ma torniamo al conflitto in Congo, una guerra civile in corso da svariati anni tra le etnie della ex colonia belga, la guerra dei soldati bambini, dei genocidi, della pulizia etnica e degli stupri di massa, prima che puttanate come la sorte di Assange, lo spread, la finanza e altre cazzate meta-giornalistiche e post capitalistiche rubassero la scena ai conflitti centroafricani.
Una guerra che viene combattuta anche per il controllo di parecchi giacimenti di minerali usati da Apple, Microsoft, Sony e Nintendo per la produzione di tutti quei gingilli elettronici che tanto amiamo. 

Le aziende sopracitate producono in Cina i vostri telefonini e console per videogames usando materie prime sporche del sangue di centinaia di migliaia di negri e unte dal sudore di operai sfruttati e sottopagati rispetto all'immane ricchezza che producono: in nessun albo Urania esiste nulla di simile, benvenuti nel 2012, cari amici amanti della fantascienza.

Come vi fa sentire tutto questo? 
Ve lo dico io: fortunati, ecco come vi fa sentire. 

Siete dei piccoli bastardi fortunati, perché è solo una questione di fortuna se adesso state leggendo sull’ipad questo post invece di essere in miniera a estrarre pietre.

È una fortuna che il vostro sangue non stia innaffiando la terra ma possa circolare libero tra arterie prossime a ostruirsi a causa di troppe cotolette, parmigiane, pasta pesto e gorgonzola o gelati da grom.

È fortuna anche il fatto di potervi dichiarare sinceramente indifferenti, fare spallucce, vestirvi di cinismo e aspettare la prossima playstation, lamentarvi dell'afa, del governo tecnico, dell'idiozia che impera sui social network o di qualsiasi altra cosa.

Ed è una fortuna che.
Drink! Good night, and good luck.

Per saperne di più

Cum Load On Her Face [extreme tube]
- Death by Gadget [new york times]
- Ituri conflict [wikipedia]
- Did Buying Your Gaming Console Help Fund War Atrocities in the Congo? [kotaku]
Drink!